itenfrdeptrorues

Il nido delle rondini

di: Laurana Lajolo

Ho la fortuna di avere un nido di rondini sotto il portico della vecchia casa di Vinchio. Il nido è stato costruito molti anni fa e io lo conservo con cura. Ogni anno viene ristrutturato con perizia dalla coppia di rondini che lo sceglie.

Rispettando assolutamente il tranquillo e metodico andamento della covata, osservo con intensa partecipazione il lavoro di quegli uccelli piccoli e forti, che percorrono ogni anno milioni di chilometri al cambio delle stagioni. La coppia delle rondini è una coppia paritaria sia nella covata che nell’alimentazione delle piccoline. Sono attente e perseveranti. Dopo la schiusa delle uova vanno e vengono instancabili dal cielo al nido per portare alimenti e le neonate, così accudite e protette, crescono fino a che il loro piccolo becco spunta dall’orlo del nido.

Con il passare dei giorni il nido diventa stretto e un po’ scomodo e le tre piccole rondini cominciano a fare gli esercizi per allenare le ali. Tutte le fasi sono seguite dai genitori che continuano il loro via vai per portare cibo e, quando ritengono sia venuto il momento, incitano la prole con continui cinguettii di incitamento a lanciarsi nel primo volo fuori dal nido, mostrando possibili appoggi vicini.

Ci è voluto una settimana di esercizi alari e di richiami dei genitori perché, un mattino, ho assistito con gioia e emozione, al primo volo, un tuffo dal nido, un volo corto alla ricerca di un sostegno. Le piccole si sono posate sulla vicina testa in bronzo di Marino Mazzacurati, un appoggio sicuro e accogliente. Di lì hanno fatto qualche volo protetto ancora sotto il portico, poi accompagnato dalle adulte, si sono lanciate  nel cielo. Le “mie” piccole rondini sono pronte a volare via. Forse il prossimo anno torneranno peer covare loro in quel nido.

Tags: natura, stagioni, rondini

 


© 2018-2022 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo ODV - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.