itenfrdeptrorues

Desmond Tutu e il patto con Mandela

di: redazione

L’arcivescovo anglicano Desmond Tutu, primo arcivescovo nero di Città del Capo morto il giorno di Natale, è stato una personalità molto importante per “fare giustizia”  in Sudafrica aiutando il Presidente Nelson Mandela a abolire nel 1994  il sistema razzista dell’apartheid.

Ha presieduto la Commissione “per la verità e la riconciliazione”, che ha esaminato i crimini commessi da bianchi e neri durante l’apartheid. La Commissione ha attuato il principio di giustizia riparativa, che si basa sulla responsabilizzazione dell’autore del delitto che riconosce le sue colpe nei confronti della vittima in una confessione pubblica in tribunale, una forma di “riparazione” nei confronti non solo verso chi ha subito il danno ma di tutta la collettività, dimostrando di essere consapevole delle azioni commesse.

La Commissione ha esaminato moltissimi casi al termine di una crudele guerra civile, mirando a ricomporre l’unità nazionale dopo la frattura profonda e dopo molte sofferenze e violenze. Il “processo pubblico” ha permesso di andare alle radici delle divisioni politiche e sociali dell’odio nella relazione tra vittima e carnefice,

non risolvendo compiutamente le contraddizioni razziali, ma attuando un metodo sufficientemente efficace nel costituire una possibile pacificazione con il riconoscimento delle responsabilità individuali e collettive. L’esperienza è stata attuata anche in Ruanda, in Irlanda del Nord e nei Paesi baschi.

Desmond Tutu è stato insignito del premio Nobel per la pace nel 1984. Si è sempre impegnato per la difesa dei diritti umani e contro la povertà. Nel 1996 si è battuto perché la nuova Costituzione non includesse normative discriminanti sull’orientamento sessuale e dieci anni dopo il Sudafrica è stato il sesto stato nel mondo a riconoscere legalmente il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Nel 2015, con un atto di sfida alle regole del sacerdozio ordinario, l’arcivescovo diede la sua benedizione al matrimonio della figlia Mpho Tutu con un’altra donna. E’ stato anche un sostenitore della morte assistita

Quando il sistema politico è stato inficiato dalla corruzione, ha criticato il partito di governo African National Congress.  Nel 2015 ha lanciato una campagna per l’ambiente, esortando i leader mondiali ad utilizzare le energie rinnovabili e definendo i cambiamenti climatici come una delle più grandi sfide morali del nostro tempo.

 


© 2018-2021 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.