itenfrdeptrorues

11.233 salti in avanti per Iacopo Melio!

di: Marco Castaldo

Così Iacopo ha voluto comunicare la sua elezione al consiglio regionale della Toscana che è stato rinnovato la scorsa domenica. Iacopo era candidato capolista per il PD che da tempo lo corteggiava per un suo impegno nella politica e, finalmente, Iacopo ha raggiunto un altro grande traguardo nella sua vita. Ma Iacopo sa perfettamente che la sua elezione non è un punto di arrivo, bensì un lancio verso il futuro, un futuro nuovo, come tutti quelli che lui è sempre riuscito a vedere, perseguire e raggiungere, per poi cercarne altri in un’infinita, spasmodica ed energetica corsa che lui compie con le sue quattro ruote. Si, perché Iacopo è un giovane disabile del 92 con un curriculum da far tremare i polsi per professionalità, impegno e riconoscimenti. Nominato “Cittadino Europeo” dal Parlamento europeo nel 2017, “Cavaliere dell’Ordine al Merito” nel 2018 con conferimento motu proprio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il suo attivismo nella realizzazione di progetti volti all’abbattimento di tutte le barriere, non solo architettoniche, ma anche sociali e culturali.

Nella vita Iacopo lavora come giornalista, scrittore e attivista ed è sempre in giro per l’Italia, fisicamente e on-line, per tenere seminari, convegni, lezioni in vari contesti.

Sul suo sito Internet potete verificare quante attività svolga questo piccolo grande uomo e ciò dimostra come dice lui: “che ognuno di noi rappresenta le proprie abilità, non le proprie difficoltà”.

In questa sua avventura politica, Iacopo è riuscito nell’impresa di concentrare su di sé l’attenzione, la stima e la fiducia di tanti cittadini toscani e per questo lo dobbiamo ringraziare per la sua disponibilità e per il lavoro che svolgerà sicuramente in maniera egregia nell’ambito del consiglio regionale. Dobbiamo anche ringraziare, però, la dirigenza del partito per il quale era candidato: il Partito Democratico. Essi hanno compreso che la politica significa rinnovamento e il rinnovamento consiste anche nel proporre giovani capaci, rappresentanti della società civile che possono avere specifiche competenze, sensibilità ed energie per portare una ventata d’aria fresca e per porre l’attenzione su aspetti della vita quotidiana di molte persone che vivono situazioni di grave disagio, fragilità e con poca voce in capitolo. Ci auguriamo che questa esperienza di rinnovamento possa essere recepita ed esportata anche in altri territori e a differenti livelli di rappresentanza.

Iacopo non si occuperà solo di disabilità, ma di portare avanti coloro che sono rimasti indietro in ogni ambito della vita sociale del nostro Paese.

E adesso, come probabilmente direbbe lui, basta parole, passiamo ai fatti! Al lavoro e alla lotta!

Bravo Iacopo! Grazie Iacopo!

Tags: politica, disabilità, Toscana

 


© 2018-2020 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.