itenfrdeptrorues

Europa verde e sociale

di: Annalena Baerbock, co-presidente dei Verdi tedeschi

Noi Verdi non ci siamo chiusi in noi stessi. Ci misuriamo con le grandi questioni. Facciamo proposte, indichiamo una prospettiva: come tenere insieme l’Europa? Come portare la Germania fuori dalla dipendenza energetica dai combustibili fossili offrendo nuove prospettive a chi ci lavora? Penso anche che noi Grunen abbiamo preso sul serio i giovani, la generazione che vivrà sulla propria pelle le conseguenze della crisi del clima. Abbiamo dato loro fiducia, portandoli anche nella politica reale e candidandoli nelle nostre liste.

L’Europa ha assicurato 70 anni di pace. E su questo fondamento vogliamo continuare a costruire per il XXI secolo. E’ nata come Comunità del carbone e dell’acciaio, ora deve diventare Unione della difesa del clima. Dobbiamo far sì che il mercato interno non valga solo per merci e servizi, ma anche per i prodotti digitali. I giganti del Web devono pagare le tasse e dobbiamo investire sulla coesione dell’Europa. Non serve amministrare lo status quo, così si diffonde il sentimento che la politica protegga il potere e non le persone. Invece è vero il contrario: l’economia, nel senso dell’economia sociale di mercato deve essere al servizio delle persone.

Sono stati proprio i giovani in Germania e in altri Paesi ad aver capito che l’Europa è il futuro. Per questo sono andati in massa alle urne. Vivono in luoghi diversi, ma l’Europa li unisce. Ora si aspettano che qualcosa si muova nel nuovo Europarlamento. La cosa più importante sarebbe avere una o un presidente della Commissione europea che porti avanti e cambi l’Europa in modo che i giovani non perdano la fiducia nel futuro, in concreto significa applicare gli accordi di Parigi sul clima ma anche rafforzare l’Europa sociale con diritti sociali comuni.

(da “La lotta verde terrà insieme la UE. In Germania serve un nuovo voto” intervista di Paolo Valentina a Annalena Baerbock, “Il Corriere della Sera”, 09/06/2019)


Annalena Baerbock, 38 anni, è alla guida del partito tedesco dei Verdi da 18 mesi e si dice che possa anche essere la prossima cancelliere. Dopo le elezioni europee i Verdi sono il secondo parttito in Germania.

 

Tags: Germania, elezioni europee 2019, Verdi

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.