itenfrdeptrorues

Il colibrì

di: Sandro Veronesi

il colibrì, l’ultimo romanzo di Sandro Veronesi, che molti di noi hanno conosciuto leggendo il suo libro più fortunato “Caos calmo”, diventato anche un film di e con Nanni Moretti, è davvero emozionate e coinvolgente perché racconta nell’intreccio di una famiglia la vita, la morte e l’amore. Il protagonista, Marco Carrera, viene paragonato al colibrì, il più piccolo uccello al mondo, che, seppure sembri privo di movimento, deve muoversi continuamente, rimanendo a mezz'aria, grazie a un frenetico e rapidissimo battito alare, proprio come accade a molti per continuare a vivere. La sua apparente immobilità è frutto di un lavoro vorticoso, come quello che deve fare il protagonista per sopravvivere. La madre lo chiamava colibrì perché non cresceva come gli altri bambini, poi, dopo una cura sperimentale, Marco è cresciuto fisicamente ed è rimasto fragile nei sentimenti, ma con la capacità di viverli con una grande intensità.

C’è il senso della  vita e delle sue difficoltà, ma non è un romanzo triste, semmai è un romanzo intenso di fatti ed emozioni con il filo conduttore di un amore non vissuto ma continuamente alimentato. Le riflessioni, che costellano il romanzo, sono profonde, ma condotte con ironia. Un ruolo risolutivo è rappresentato dallo psicoanalista della moglie. Il colibrì, venerato dai Maya che credevano fosse l’incarnazione dei guerrieri, può anche volare all'indietro e assumersi, a un certo punto della vita, la responsabilità di crescere la piccola nipote Miraijin, rimasta orfana, che lui è convinto sia la donna/uomo del futuro, una bambina, di cui non si conosce il padre, ma che porta nel suo aspetto gli occhi orientali, i capelli dei neri, il corpo dei bianchi, cioè rappresenta appunto la nuova umanità. E Marco affronta anche consapevolmente la morte.


S. Veronesi, Il colibrì, La nave di Teseo, € 20,00 – consigliato da Libreria Marchia Mondadori, Asti

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.