itenfrdeptrorues

L’acqua del lago non è mai dolce di Giulia Caminito Premio Campiello 2021

di: redazione

Il romanzo di Giulia Caminito, L’acqua del lago non è mai dolce, è un libro sorprendente per la novità di scrittura e coinvolgente per il racconto di un’inquietudine radicale della protagonista. Si può definire un romanzo di formazione, dato che racconta le vicende della protagonista Gaia dall’infanzia all’età adulta attraverso un’adolescenza “arrabbiata” con se stessa e con gli altri, che si sviluppa in modo aggressivo e a volte crudele nella società attuale con profonde disuguaglianze. Non è un libro con intento politico, anche se è la descrizione non edulcorata della condizione di vita di una ragazza nata in una famiglia composita e sfortunata in cui campeggia la figura della madre, Antonia, che sostiene tutta l’architettura famigliare e fa studiare la figlia.

Ma il coinvolgimento non viene tanto dalla trama, altri romanzi vogliono essere specchio della realtà, ma dal modello di scrittura secco, spigoloso eppure pienamente capace di descrivere luoghi e situazioni.

Il romanzo è ambientato negli anni Duemila: Gaia e i suoi amici crescono in un mondo dal quale le grandi battaglie civili e politiche sono lontane, vicino c’è il piccolo cabotaggio degli oggetti posseduti o negati, le acque immobili di vite prive di grandi orizzonti in un ambiente sociale e naturale inquinato.

La giuria del Premio Campiello ha scelto un romanzo con grandi potenzialità segnalando le capacità di una giovane scrittrice. Giulia Caminito è nata nel 1988 a Roma ed è laureata in filosofia politica.

Nella nota a conclusione del racconto, quasi una postfazione, l’autrice spiega come il romanzo voglia raccontare tre donne reali attraverso “tre personagge” e lo scenario è la periferia romana e Anguillara Sabazia sul lago di Bracciano. “Questa non è una biografia, scrive Caminito, né un’autobiografia, né un autofiction, questa è una storia che ha ingoiato frammenti di tante vite per provare a farne una narrazione, il racconto degli anni in cui sono cresciuta, dei dolori che ho solo circumnavigato e di quelli che ho attraversato”.


G. Caminito, L’acqua del lago non è mai dolce, Bompiani, Milano € 18,00 consigliato dalla Libreria Mondadori Marchia, Asti

 


© 2018-2021 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.