itenfrdeptrorues

I ragazzi e la mutazione dell'aragosta

di: redazione

Guido Castiglia, attore, regista e drammaturgo, docente di Drammaturgia di relazione dell’Università di Bologna, ha pubblicato il libro Scrivere e raccontare ai ragazzi su esperienze di narrazione e di teatro, con la prefazione di Carlo Lucarelli.

L’autore parte dalla definizione della pediatra e psicoanalista francese Françoise Dolto secono cui i preadolescenti e gli adolescenti vivono la sindrome della mutazione dell’aragosta, il periodo nel quale la vecchia corazza è abbandonata (l’infanzia) per formarne una nuova (l’identità adulta). Questo tempo di mutazione è un tempo di vulnerabilità ed è governato da una grande fragilitàemotiva nella quale ogni gesto, ogni parola, ogni comportamento a loro rivolto può segnarne profondamente, positivamente o negativamente, la sensibilità.

Quindi è un’operazione delicata e di grande responsabilità scrivere e raccontare ai ragazzi e l’autore ha attinto alla sua lunga esperienza teatrale (come attore, drammaturgo e formatore) per dare, con questo libro, un metodo teorico e pratico per capire e praticare la scrittura drammaturgica e la narrazione rivolta ai ragazzi, mettendo al centro della riflessione sul teatro la relazione. Il testo è rivolto a tutti coloro che con i ragazzi lavorano, attori, autori, registi, insegnanti, educatori.

Castiglia esordisce nel 1977 con il Teatro dell'Angolo, dal 1980 al 1992 è parte della Compagnia Granbadò, nel 1993 fonda Nonsoloteatro, una struttura di produzione teatrale rivolta all’infanzia e all’adolescenza, firma i testi e le regie di spettacoli di rilevanza nazionale che dal 1993 a oggi continuano a essere distribuiti in Italia e all’estero.


G. Castiglia Scrivere e raccontare ai ragazzi, Seb 27.

 


© 2018-2020 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.