itenfrdeptrorues

Cambio di mentalità, intervista a Giorgio Galvagno, presidente Cassa di Risparmio di Asti

di: Giorgio Galvagno, presidente Cassa di Risparmio di Asti

Intervista di Laurana Lajolo.

In questa difficilissima situazione economica, forse ancora più grave per il nostro territorio, quali sono le direttrici di intervento della Banca?

Credo che in questa particolare situazione alla banche sia affidato un compito importante e delicato: quello di essere un volano finanziario capace di sostenere nel modo più celere e sburocratizzato possibile,  le iniziative e gli investimenti, nel pubblico e nel privato, che i cospicui stanziamenti nazionali ed europei renderanno possibili. 

Per una tradizione storica che risale all’800 Asti ha il volano economico più importante nell’edilizia. Anche tenendo conto dei provvedimenti del governo e della Regione come ritiene che la Banca possa svolgere un ruolo propulsore per la riqualificazione ecologica degli edifici pubblici e privati e per il recupero funzionale di contenitori dismessi?

Questo in effetti è un terreno promettente. Asti ha una  buona tradizione in questo campo. Dovrà però trattarsi di un’edilizia per molti aspetti nuova diversa dal passato, basata prevalentemente sul recupero  e sulla riqualificazione dell’esistente come peraltro prevede la normativa e come impone la situazione. Ciò riguarda l’edilizia privata ma anche molti edifici di proprietà pubblica a cui occorre assolutamente porre mano.    

Secondo lei che ha avuto una lunga esperienza amministrativa, quali possono essere i punti di forza per risollevare Asti e la sua provincia da una fase, ormai lunga, di arretramento?

Siamo di fronte a una situazione nuova di cui non possiamo ancora valutare gli effetti profondi. Certamente puntare con tutte le nostre forze sulla valorizzazione del nostro territorio in campo agricolo, ambientale e turistico-culturale può essere un buon punto di partenza. Ma sarà un lavoro molto difficile che richiede un cambio di mentalità e una assoluta determinazione.    

Tags: economia, cultura, turismo, edilizia, Laboratorio città

 


© 2018-2020 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.