itenfrdeptrorues

Manifesto IX edizione festival del paesaggio agrario

di: redazione

Astigiano: terra di fossili terra di vino

IX edizione 28 settembre – 1 ottobre 2017

Temi degli incontri: Asti, Palazzo Mazzetti Il paesaggio multimediale. Asti, Uni-Astiss Turismo responsabile attraverso l’Astigiano. Asti, Istituto Penna La formazione dell’imprenditore agricolo. Asti, Museo Paleontologico Il Museo dei fossili e l’istituzione del Distretto paleontologico. Nizza Monf.to Enoteca regionale I gemellaggi dei siti Unesco Italia-Cina e le opportunità coimmerciale.  La Court Castelnuovo Calcea Buone pratiche per la tutela del patrimonio culturale e paesaggistico. Vaglio Serra Il paesaggio costruito dal vino e la rigenerazione edilizia.

 A conclusione dei lavoro si è stilato questo MANIFESTO

Noi Astigiani

Noi Astigiani e Monferrini,

Noi Astigiani e Monferrini del Mondo

  • consapevoli del ruolo fondamentale del paesaggio sul piano culturale, ecologico, ambientale e sociale, produttivo e economico;
  • amanti della natura nelle sue diverse espressioni di acqua, terra e cielo;
  • consci dell’importanza della storia, così come della preistoria con le sue valenze archeologiche e paleontologiche, delle tradizioni, della letteratura, della cultura popolare, dei saperi locali;
  • intenditori attenti dei cibi e dei vini della Terra d’Asti e del Monferrato

proclamiamo

 

col presente Manifesto al termine della IX Edizione del Festival del paesaggio agrario,

 

che il paesaggio sia posto al centro di tutte le politiche

in termini di pianificazione, gestione e valorizzazione territoriale mediante:

  • una sempre maggiore partecipazione delle popolazioni locali alle scelte di governo del territorio, quale vero ed efficace antidoto a politiche incongrue e penalizzanti;
  • la cessazione del consumo di suolo, come obiettivo centrale di tutte le decisioni politiche di sviluppo territoriale e l’INCENTIVAZIONE al recupero e alla rifunzionalizzazione del patrimonio edilizio dell’esistente
  • la VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI TIPICI E D’ECCELLENZA, garantendo un adeguato reddito alle aziende attraverso le tecniche di coltivazione, la commercializzazione e la promozione del territorio di produzione
  • la promozione della cultura della legalità a tutti i livelli anche in campo ambientale e paesaggistico, produttivo da condursi con zelo ed impegno soprattutto presso le nuove generazioni;
  • lo sviluppo sostenibile in campo agricolo, costruttivo e viabilistico, come principio guida di ogni scelta operativa,
  • il sostegno alla RICERCA SCIENTIFICA nelle varie diramazioni la sua applicazione nel campo dell’educazione e della formazione di operatori consapevoli;
  • la valorizzazione della storia E DELLA CULTURA - peculiare di ciascun territorio astigiano e monferrino - come elemento prezioso ed irrinunciabile di identità paesaggistica da condividere in modo aperto, consapevole e generoso con altre comunità e contesti sociali;
  • l’acquisizione della piena consapevolezza dell’eccezionalità del patrimonio fossilifero astigiano come elemento forte e strategico di promozione e sviluppo economico e sociale;
  • la diffusione di BUONE PRATICHE RIFERITE AL PAESAGGIO E DI UNA COSCIENZA ECOLOGICA nella consapevolezza che il paesaggio  è parte essenziale del benessere fisico della persona;
  • la scelta convinta dell’importanza dei paesaggi astigiani e monferrini - riconosciuti dall’UNESCO di valore universale – quali ambasciatori ideali nel mondo dell’eccellenza e qualità dei vini per una loro piena affermazione sui mercati internazionali;

ed infine

  • che il PAESAGGIO AGRARIO sia considerato strategico per la qualità di vita di tutta la popolazione, anche e soprattutto di quella urbana, e conseguentemente che il lavoro degli agricoltori possa trovare un pieno e definitivo riconoscimento ed apprezzamento da parte dell’intera società.

Letto ed approvato

Vaglio Serra, 1 ottobre 2017

PRIMI FIRMATARI

ILARIA BORLETTI BUITONI, BEPPE ROVERA, MARIA LODOVICA GULLINO, VINCENZO GERBI, FRANCESCO SCALFARI, PAOLO VERRI, GIANFRANCO MIROGLIO, ASSOCIAZIONE PAESAGGI VITIVINICOLI CHIARLO, LAURANA LAJOLO, MARCO DEVECCHI, MARIA PAOLA AZZARIO, CENTRO PER L'UNESCO DI TORINO, ALESSANDRO MORTARINO, IGOR STAGLIANÒ, MICHELE CHIARLO, GIULIANO NOE’, AZIENDA FONTANAFREDDA, , STEFANO CHIARLO, PIER CARLO GRIMALDI,  LAURA BOTTO CHIARLO, FERRUCCIO CAPITANI, RENZO ARATO, ANGELA MOTTA , AUGUSTA MAZZAROLLI, MARCO PESCE, ELENA IVALDI, ROBERTA REGGIO COSCIA, MOVIMENTO STOP AL CONSUMO DI TERRITORIO, FORUM SALVIAMO IL PAESAGGIO, JO BOAT VICENTE, VALERIA TRIMARCO, ELENA ACCATI, ALESSANDRO BONADONNA, ROBERTA FAVRIN, TIZIANA VALENTE, RICCARDO BELTRAMO, FABRIZIO AIMAR, MONICA ZANATTA, SERGIO CONTI

La raccolta delle firme è aperta alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tags: riqualificazione edifici

 


© 2018-2020 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.