itenfrdeptrorues

Se si deve fare si fa (21-03-2020)

di: Laurana Lajolo

Oggi mi ha telefonato un amico e mi ha chiesto: “Come sta la filosofa in tempi di virus?” Gli ho risposto immediatamente: “Regge, perché mia mamma, quando ero piccola, mi ripeteva sempre ‘Se una cosa si deve fare si fa’ e perché, poi, nei libri di filosofia Immanuel Kant mi ha insegnato ad avere ‘il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me".

E gli ho raccontato un episodio della mia infanzia: avevo 9 anni e mia madre un pomeriggio mi ha mandato a comprare un chilo di pomodori al mercato rionale di piazza Gramsci, poco lontano da via Moscati dove abitavo a Milano. Arrivata sulla piazza ho visto sui muri molti manifesti di “Pace e libertà”, l’organizzazione anticomunista di Edgardo Sogno, con una fotografia di mio padre e molti insulti rivolti alla sua persona. Mi sono messa a tremare e sono tornata a casa piangente. Mia madre mi ha detto che non dovevo piangere e mi ha accompagnata sulla piazza per spiegarmi il contenuto dei manifesti. Mi ha detto cosa era vero: “Si, papà è andato in Spagna con l’esercito italiano che era alleato al dittatore Franco. Questo è vero, gli insulti oltraggiosi alla sua morale invece sono falsi e tu devi distinguere il vero  dal falso”. Mi ha rassicurato stringendomi forte la mano.

Poi con un mezzo sorriso: “Adesso vai a comprare i pomodori perché era una cosa che dovevi fare”. Io sono entrata nel mercato coperto, ho comprato il chilo di pomodori e siamo ritornate a casa insieme.

Io ho avuto una madre così.

Buona salute e BUONA PRIMAVERA A TUTTI

Tags: coronavirus, responsabilità civile, diritti e doveri

 


© 2018-2020 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.