itenfrdeptrorues

Salviamo il paesaggio – VI Assemblea nazionale

di: redazione

La sesta assemblea nazionale del Forum Salviamo il Paesaggio si è tenuta a Milano il 12 ottobre con una rinnovata energia, condivisione, appartenenza, giungendo a una percezione collettiva. L’assemblea nazionale è l’organo del Forum che stabilisce la direzione e il coordinamento nazionale, composto da volontari, ha il compito di attuare le azioni conseguenti. I punti all’ordine del giorno erano cinque.

PUNTO 1: Aggiornamento su iter nostra Proposta di Legge e decisione su quale strategia adottare nel breve e medio periodo. Sullo stato attuale della situazione “politica" ha parlato la sen. Paola Nugnes, prima firmataria della nostra Proposta di Legge al Senato, Relatrice nelle commissioni e recentemente espulsa dal M5S. Fino a qualche mese fa la Lega ha creato uno stallo, mentre il nuovo governo M5S/PD, sembra avere migliorato le condizioni per una “trattativa” sul testo. Nelle scorse settimane la senatrice ha presentato un nuovo DDL nel tentativo di testo unificato, non ancora condiviso dalle altre forze politiche. (http://www.senato.it/leg/18/BGT/Schede/Ddliter/testi/52019_testi.htm).
Entro l’8 novembre le Commissioni parlamentare dovranno mettere a punto un testo unificato di ddl sul consumo di suolo, in caso contrario il testo dovrà comunque essere presentato alle commissioni entro il 15 novembre. Sul punto, pur nel rispetto delle differenti posizioni e appartenenze, si è rilevata la necessità di sollecitare le ‘grandi’ associazioni ambientaliste aderenti al Forum (presenti in assemblea solo Legambiente, Pro Natura, Italia Nostra, Slow Food e Lipu) a giungere a una visione comune.

Le iniziative del Forum

Per rispondere a eventuali interventi riduttivi diventa necessario vigilare sui lavori con un’analisi preventiva, con azioni del Forum nelle prossime settimane:

A. costituzione di Gruppo di Lavoro nazionale, coordinato da Salvatore Lo Balbo e Alessandro Mortarino che prepari un convegno tecnico-scientifico multidisciplinare a Roma per illustrare gli articoli della nostra PdL e spiegare nei dettagli le motivazioni dell’ipotesi normativa. L’incontro nazionale dovrà avere come interlocutori il mondo accademico e della ricerca, professionisti e aderenti al Forum e, soprattutto, i Commissari e i rappresentanti delle forze politiche, sociali ed economiche. 

B. Il gruppo di lavoro dovrà essere pensato come un “format” da riproporre in ogni Comune a cura dei nostri Comitati locali. Contestualmente si intende attivare contatti con le quattro forze politiche di maggioranza (M5S, PD, LeU, Misto) per invitarle a un tavolo preventivo di discussione.

C. Si dovrà contattare tutti i Commissari per avviare un dialogo con ciascuno di loro.

D. Contattare tutti i firmatari del M5S della nostra Proposta di Legge, per conoscere i loro attuali orientamenti.

La definizione corretta di consumo el suolo

Rimangono fondamentali ed imprescindibili alcune questioni per evitare di “scivolare” in una discussione su una legge “urbanistica” e individuare delle corrette e chiare definizioni di “consumo del suolo e terreni agricoli: 1. prevedere un censimento dell’esistente patrimonio edilizio inutilizzato; 2. ribadire che le previsioni edificatorie dei piani urbanistici comunali sono indicazioni meramente programmatorie e pianificatorie che non determinano l’acquisizione di alcun diritto (come da giurisprudenza ormai consolidata), oltreché evitare un’entrata in vigore differita della norma sull’arresto del consumo del suolo.

Organizzazione e comunicazione

> Si è deciso la revisione dell’organizzazione del Forum, con una maggiore condivisione delle responsabilità operative distribuite tra un numero più ampio di persone (segreteria, comunicazione/rapporto con i media, redazione sito web e social network, Gruppi di Lavoro, rapporti con i comitati locali) e obiettivo di finanziamento annuale.

> Viene richiesto a comitati e associazioni di fornire costantemente informazioni su criticità, buone prassi, eventi locali; si intende potenziare la comunicazione tramite social network; rilancio sui media locali dei comunicati stampa del Forum; richiesta alle grandi associazioni nazionali nostre aderenti di dedicare uno spazio fisso al Forum sui loro strumenti di informazione.

> Settore Legislativo/Urbanistico: occorre la disponibilità di nostri tecnici a dare un contributo di consulenza “a distanza” e a mettere a disposizione le esperienze fatte da comitati/associazioni a livello locale per chi si trova in situazioni similari.

> Risorse finanziarie: occorre che ognuno di destini una cifra anche minima ogni anno per consentire un fondo cassa sufficiente e possibilmente anche il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. 

La dimensione europea

Sviluppo azioni sulla dimensione europea del suolo a sostegno delle attività del nostro Gruppo GSE-Gruppo Suolo Europa.

All’assemblea nazionale è stato illustrato il lavoro effettuato dal gruppo di lavoro del forum SIP sulla dimensione europea di suolo / territorio / paesaggio. L’obiettivo è di creare un Forum SIP Europa. Si intende aprire un dialogo con rappresentanti dei vari attori interessati dal suolo: costruttori, sindacati, amministratori pubblici, agricoltori, ricercatori, funzionari europei. Ogni partecipante deve considerare la dimensione europea come parte del proprio DNA in quanto membro del Forum SIP: i problemi a livello locale hanno una matrice legislativa e decisionale a livello nazionale e a livello europeo. Si invita

tutti i comitati e le associazioni territoriali locali a nominare al loro interno un responsabile per la dimensione europea col ruolo specifico di congiunzione al Gruppo Suolo Europeo.

Verde urbano e pubblico

L’assemblea ha approvato il progetto di elaborazione di una proposta di legge nazionale per la corretta gestione degli alberi nelle città http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/2019/06/una-norma-per-gli-alberi/). Si è ribadita la necessità di favorire la piena applicazione della Legge n° 10 del 14 gennaio 2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani“, fortemente disattesa dai nostri Comuni, e possibilmente migliorarla attraverso il “Comitato per il Verde Pubblico” presso il Ministero per l’Ambiente: la legge manca totalmente di una previsione di stanziamenti e ipotesi di gestione. (http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/2019/05/ridare-un-sorriso-alla-pianura-padana-con-una-semplice-ricetta-piantare-alberi/). Iniziativa da suggerire ai nostri Sindaci…

I giovani

Si pensa a iniziative per stimolare la partecipazione dei giovani al Forum e/o offrire loro le basi didattiche e accademiche. La tematica “suolo” risulta ancora poco evidenziata nelle loro rivendicazioni, benché la perdita di suolo sia centrale tanto negli effetti climatici quanto nelle crescenti migrazioni. Per comunicare coi giovani occorrono giovani … avvezzi all’uso dei social, creando una rete sul territorio nazionale con l’iniziativa dei comitati locali. Il Forum fornirà la massima disponibilità verso i giovani di Friday for Future per  lavorare insieme a stages, programmi, progetti e istituzioni europee e italiane con l’aiuto di ocenti universitari del Forum, anche con riconoscimenti economici e formativi. Inoltre vanno sostenuta una comunicazione specifici sul suolo come video, clips, fumetti.

Questo testo è tratto dal verbale dell’assemblea redatto da: Miranda Baratelli, Mario Catizzone, Maurizio Cremascoli, Cristiana Mancinelli, Alessandro Mortarino, Riccardo Picciafuoco, Federico Sandrone.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tags: politica, tutela del territorio, salute pubblica

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.